Il più grande mercato del carbonio al mondo lanciato ufficialmente in Cina

Internazionale

Pechino ha annunciato venerdì il lancio del più grande mercato del carbonio al mondo per ridurre le emissioni inquinanti del colosso asiatico.

La Cina rimane il più grande produttore mondiale di gas serra

Il paese ha lanciato venerdì 16 luglio il più grande mercato del carbonio al mondo per aiutare a ridurre le emissioni inquinanti del gigante asiatico, il più grande produttore di gas serra al mondo. Comunque, la Cina sta iniziando a penalizzare gli inquinatori. Il Paese è anche quello che investe di più in nuove energie e Pechino ha promesso di raggiungere la neutralità carbonica nel 2060.

Il lancio del mercato in dettaglio

Le negoziazioni sono iniziate alle 9:30 ora locale (01:30 GMT) sullo Shanghai Energy and Environment Exchange, ha dichiarato l'agenzia di stampa cinese ufficiale in una breve dichiarazione. Questo mercato del carbonio consente, per la prima volta, alle autorità provinciali di fissare quote per le centrali termoelettriche e consente alle aziende di acquistare i diritti per inquinare da altri con una minore impronta di carbonio.

Concretamente, le autorità rilasciano un certificato per ogni tonnellata di anidride carbonica (o altro gas serra) che un'azienda è autorizzata a emettere. In caso d'inadempienza, quest'ultima dovrà pagare una sanzione. Le aziende dovranno rendere pubblici i propri dati sull'inquinamento e farli verificare da terzi Per motivi di trasparenza. Il prezzo del carbonio dovrebbe essere molto basso con il sistema cinese - circa $ 6 a tonnellata - rispetto a circa $ 36 nell'Unione Europea e $ 17 in California lo scorso anno. Altro punto: i permessi inquinanti vengono distribuiti gratuitamente invece di essere messi all'asta. Alla fine del 2020, quando annunciando che il suo Paese inizierà a ridurre le proprie emissioni inquinanti prima del 2030 e intende raggiungere la neutralità carbonica, Il presidente Xi Jinping era applaudito.